Il siciliano come varietà di distanziamento extralinguistico nel contesto migratorio

Margherita di Salvo, Sara Matrisciano-Mayerhofer

Publication: Chapter in book/Conference proceedingChapter in edited volume

Abstract

Il volume racchiude gli Atti del Convegno “Lo spazio linguistico dell’italiano globale: scenari a confronto” tenutosi il 10 dicembre 2018 presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Federico II. In questa occasione, studiosi dell’emigrazione italiana nel mondo e dell’immigrazione straniera in Italia si sono confrontati sul tema dell’italiano adoperato da locutori con esperienze di vita complementari nei processi e dalle traiettorie contrarie: i saggi di Mori e di Parlato da un lato, di Di Salvo e Matrisciano, Di Salvo e Guzzo, Vecchia dall’altro guardano all’italiano nella sua duplice veste di lingua seconda appresa dagli immigrati che hanno raggiunto il nostro Paese e di heritage language presso comunità emigrate all’estero. La visione di insieme che tiene uniti i diversi approcci metodologici è fornita dai saggi introduttivi di Strozza e Vedovelli che sono da intendere quale bussola per districarsi nella complessità insita nei processi migratori contemporanei. Essi infatti forniscono le coordinate, di natura sia demografica sia propriamente linguistica, per guardare al fenomeno migratorio, non soltanto dal punto di vista (socio-)linguistico.
Original languageUndefined/Unknown
Title of host publicationLo spazio linguistico dell’italiano globale: scenari a confronto
Editors Margherita di Salvo
Place of PublicationAlessandria
PublisherDell'Orso
Pages45 - 68
ISBN (Print)978-88-6274-996-1
Publication statusPublished - 2019

Austrian Classification of Fields of Science and Technology (ÖFOS)

  • 602032 Dialectology
  • 602042 Romance studies
  • 602048 Sociolinguistics

Cite this